www.buteraonlinevideo.it
BENVENUTI NEL FORUM BOV TV

PER VISUALIZZARE IL CONTENUTO BISOGNA REGISTRARSI ED ESEGUIRE LOGIN
www.buteraonlinevideo.it

cultura tradizione
 
PortaleIndiceGalleriaCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
  
 Bov Tv  LIVE°  Bov Tv  ECCLESIABov Tv  RI-VIDEO
                                               
RADI CHAT BOV
 

   BUTERONLINEVIDEO                  BUTERAONLINEVIDEO

I NOSTRI DJ E MODERATORI NELLA CHAT
 
                    MADRID      DIAVOLETTO    LULU'     ANTONELLO
 
                          NINUZZA               TOTY        
  
                      MARINA   TERRY  SHAKIRA   

LA NOTIZIA STRISCIA A BUTERA

                                  IL GIOVEDI ALLE H 20.00

            LA  SANTA MESSA

                   TUTTI I GIORNI ALLE 18,30 con Padre Aldo

                                               BOV TV LIVE

Prossimamente foto e altro
BOV TV LIVE 1
radio bov flash
BOV TV 2
Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 86 il Ven 07 Feb 2014, 16:26
Scarica la toolbar di BUTERAONLINEVIDEO
CHAT RADIO BUTERA 1--> ENTRA
Ultimi argomenti
» MUSICA ED EMOZIONI
Da ✿NinUzZa✿ Mar 25 Lug 2017, 12:41

» ๑۩۞۩๑ Iℓ ѕιℓєηzισ ๑۩۞۩๑
Da ✿NinUzZa✿ Mar 25 Lug 2017, 12:31

» UNO SGUARDO "Gli occhi: specchio dell’anima"
Da ✿NinUzZa✿ Mar 25 Lug 2017, 12:28

» IL MIO PENSIERO
Da ✿NinUzZa✿ Mar 25 Lug 2017, 12:21

» ˜”*°•_˜”*°•★¤ ♥♥♥ A TE ♥♥♥ ¤★•°*”˜•°*”˜
Da ✿NinUzZa✿ Mar 25 Lug 2017, 12:14

» ˜”*°•_˜”*°•★¤ ♥SUGNU CCA♥ ¤★•°*”˜•°*”˜
Da ✿NinUzZa✿ Mar 25 Lug 2017, 12:10

» PUO' FINIRE UN VERO AMORE
Da ✿NinUzZa✿ Ven 23 Giu 2017, 20:58

» FRASI E POESIE
Da ✿NinUzZa✿ Ven 23 Giu 2017, 20:28

» FIDUCIA.........
Da ✿NinUzZa✿ Ven 23 Giu 2017, 20:16

» BUONA SERA
Da ✿NinUzZa✿ Ven 23 Giu 2017, 19:59

» unna si ninuzza
Da ✿NinUzZa✿ Ven 23 Giu 2017, 19:40

» Nostalgia e Ricordi...
Da ✿NinUzZa✿ Gio 22 Giu 2017, 14:01

» U NATALI di VUTERA
Da MEDIUM Dom 28 Dic 2014, 19:02

» LA NOTIZIA STRISCIA Presentazione del programma anno 2014/2015
Da MEDIUM Dom 28 Dic 2014, 18:26

» (((¯`'·.¸♥ƸӜƷBenvenuti a tutti gli utenti di ButeraonlinevideoƸӜƷ♥¸.·'´¯)))ღ
Da MEDIUM Dom 28 Dic 2014, 16:31

OROSCOPO
LOTTERIA
Calcio
METEO
Il Meteo Butera
a chat radio BOV

Get your own Chat Box! Go Large!
Facebook
ButeraTv Buteraonlinevideo

Crea il tuo badge
RADIO BOV TV android
radio bov iphone

Condividi | 
 

 news dal mondo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
annamaria
Utente magno
Utente magno
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 1345
Età : 54
Località : Licata
Umore : Allegro, felice
Data d'iscrizione : 22.04.10

MessaggioTitolo: Re: news dal mondo   Sab 18 Giu 2011, 08:36

Condividi questo topic su FacebookE' un giorno tristissimo oggi x il mio paese.................
Licata, Tragedia sulla Statale 115: morte in un incidente le sorelline Alessia e Chiara Bruna (foto)
Scritto da RedazionechiudiAuthor: Redazione Nome: Redazione Redazione
Email: redazione@canicattiweb.com
Sito web: http://www.canicattiweb.com
Informazioni: Redazione di CanicattiWeb.comAltri Articoli (8608) il 18 giugno 2011, alle 07:00 | archiviato in Cronaca, Licata, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Due sorelline, Alessia e Chiara Bruna, rispettivamente di 10 e 4 anni, di Licata, sono morti, ed altre cinque persone sono rimaste ferite, in un terribile scontro, avvenuto intorno alle 21,30, lungo la strada statale 115, che collega la città licatese con Gela, nei pressi del lido Bellia.

Viaggiavano a bordo di un’autovettura Renault Clio, condotta dalla loro madre, Angela Cammilleri, 28 anni, di Licata, rimasta gravemente ferita, ma non sarebbe in pericolo di vita.

L’utilitaria si è scontrata con un suv Bmw X5 nera, che dopo l’urto si è ribaltato, con a bordo quattro persone, trasportati con le ambulanze negli ospedali Vittorio Emanuele di Gela e al San Giacomo d’Altopasso di Licata, in condizioni per fortuna non gravi. Proprio nel presidio sanitario licatese è finita anche la madre delle due sorelline decedute. Le sue condizioni sono giudicate dai medici gravi.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Licata, i carabinieri, i militari della Guardia costiera e gli agenti della Polizia stradale. Sono stati i vigili del fuoco ad estrarre dalle lamiere contorte della Renault Clio, i tre occupanti. La più piccola passeggera, Chiara di 3 anni è morta quasi subito i primi soccorsi; il cuore della più grande Alessia, di 9, ha cessato di battere sopra un’ambulanza durante la corsa verso l’ospedale licatese. Vani i tentativi dei medici di strapparla alla morte.

I militari dell’Arma della compagnia di Licata hanno effettuato i rilievi, ed ora stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
annamaria
Utente magno
Utente magno
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 1345
Età : 54
Località : Licata
Umore : Allegro, felice
Data d'iscrizione : 22.04.10

MessaggioTitolo: Re: news dal mondo   Lun 20 Giu 2011, 10:39

Condividi questo topic su FacebookL'associazione "Vivere Licata" soddisfatta del referendum 2011
L’ Associazione socio-culturale “Vivere Licata”, soddisfatta dell’esito del referendum ,ringrazia tutti coloro i quali, partiti e comitati vari, in questi mesi sono stati impegnati ad informare la cittadinanza, compresa l’amministrazione comunale che si è schierata dalla parte del "Sì" per il ritorno alla gestione pubblica dell’acqua.

"Questo risultato - dice Ivan Marchese, presidente Vivere Licata - è l’epilogo di un lungo impegno che è durato quasi un anno per la nostra associazione, dalla raccolta firme pro referendum fatta nell’estate 2010, alla campagna di sensibilizzazione avviata nel mese di aprile e conclusa pochi giorni addietro. Siamo orgogliosi di aver in minima parte contribuito a far sì che il quorum si raggiungesse e che quindi la gestione dell’acqua torni pubblica, perché l’acqua è dignità ed ogni essere umano ha diritto alla sua dignità".
flower
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
annamaria
Utente magno
Utente magno
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 1345
Età : 54
Località : Licata
Umore : Allegro, felice
Data d'iscrizione : 22.04.10

MessaggioTitolo: Re: news dal mondo   Mer 22 Giu 2011, 19:02

Condividi questo topic su FacebookFamiglia sterminata
caccia al sospettato Ancora nessuna traccia del quarantenne di Licata che i carabinieri stanno cercando da ieri mattina perché ritenuto colpevole di aver sterminato la famiglia Militano, padre, madre e figlio quattordicenne della coppia La villetta dove è avvenuta la strage
Potrebbe essere uno psicolabile l'uomo che ieri mattina avrebbe massacrato la famiglia Militano, nella contrada Desusino, a 15 chilometri da Gela. A indicare il quarantenne come l'autore dell'eccidio sarebbe stato un uomo della zona che ieri mattina, poco dopo la strage, si è recato dai carabinieri di Licata. Per il momento è esclusa, secondo gli inquirenti, l'ipotesi di un omicidio a stampo mafioso: Filippo Militano, era un agricoltore del tutto estraneo ad ambienti criminali ed era sempre stato vicino alla sua famiglia: la moglie Giuseppa Carlino e il figlio Salvatore.

Di fatto proprio da ieri del sospettato si sono perse le tracce. Circola insistentemente la voce che il quarantenne, del quale non sono state fornite le generalità, sia stato già fermato; i carabinieri di Gela però smentiscono seccamente e ribadiscono che si tratta solo di un vicino di casa e che vorrebbero solo interrogarlo, come hanno fatto con gli altri vicini della famiglia Militano.

Dal luogo dell'agguato è stata anche vista fuggire a velocità sostenuta una Fiat "Punto". Le indagini si concentrano comunque su una vendetta per contrasti legati ai confini di un terreno, anche se gli inquirenti non escludono altre ipotesi.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
annamaria
Utente magno
Utente magno
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 1345
Età : 54
Località : Licata
Umore : Allegro, felice
Data d'iscrizione : 22.04.10

MessaggioTitolo: Re: news dal mondo   Lun 01 Ago 2011, 14:15

Condividi questo topic su Facebook


















I 25 clandestini morti sul barcone: scatti da Lampedusa

POVERINI; A me viene da piangere nn vedranno più il sunny








Cronache - Sicilia

Morti sul barcone, aperta un’ inchiesta



La “carretta del mare” si trovava a circa un miglio da Lampedusa. I corpi erano nella stiva del natante. Le persone molto probabilmente sono morte asfissiate perché il barcone era stracolmo di migranti



LAMPEDUSA. Venticinque cadaveri sono stati trovati a bordo del barcone, carico di 271 migranti (tra cui 36 donne e 21 bambini), che era stato soccorso ieri sera dalla guardia costiera e che stamani era giunto a un miglio da Lampedusa. Lo si apprende dal comando generale delle Capitanerie di Porto, secondo cui non sono ancora chiare le cause dei decessi.
I corpi erano nella stiva del natante. Le persone molto probabilmente sono morte asfissiate perché il barcone era stracolmo di migranti.
I 25 cadaveri sono tutti maschi, in gran parte giovani. L'imbarcazione, di circa 15 metri, aveva lanciato l'allarme ieri sera, quando si trovava a circa 35 miglia dall'isola. Sul posto si sono subito dirette due motovedette della Guardia costiera e da una della Guardia di Finanza, che l'hanno raggiunto e accompagnata verso il porto.
Il barcone, che procedeva molto lentamente, stamani all'alba ha però avuto un guasto, quando si trovava a circa un miglio da Lampedusa. I migranti sono stati quindi trasbordati sulle motovedette della Guardia costiera, ma a bordo il personale delle Capitanerie di porto ha fatto la macabra scoperta: 25 i cadaveri trovati durante l'ispezione del barcone.




AGGIORNAMENTO DELLE ORE 8.48. Erano stipati come sardine nella stiva che funge anche da sala macchine i 25 migranti morti nel viaggio della speranza dal Nord Africa verso Lampedusa.
Da una prima ricostruzione, effettuata anche ascoltando alcune dichiarazioni di altri africani, sembrerebbe che le vittime siano state le prime persone a salire sull'imbarcazione lunga 15 metri prendendo posto nella parte inferiore della barca: unico accesso, una botola larga appena 50 centimetri. Subito dopo, sono saliti sul barcone gli altri migranti.
Dopo poche ore di viaggio i gas provocati dal motore della vecchia imbarcazione avrebbero reso l'aria irrespirabile nella stiva della barca e le persone nella stiva avrebbero tentato di uscire dalla botola ma gli occupanti che si trovavano nella parte superiore della barca non l'hanno consentito perché non ci sarebbe stato sufficiente spazio nel ponte.
Il viaggio, sempre secondo le prime indicazioni, sarebbe durato oltre tre giorni e i cadaveri sono stati ritrovati in stato di parziale decomposizione dai vigili del fuoco di Lampedusa che li hanno recuperati.

Alcune persone hanno raccontato che un uomo è stato scaraventato in acqua da altri tre africani per una discussione sorta durante il viaggio sul barcone giunto a Lamepdusa e in cui sono stati trovati 25 morti stipati nella stiva - sala macchine.
La polizia che sta ancora effettuando le operazioni di rilevamento dei migranti dovrà accertare il racconto che per primo avrebbe fatto il fratello della vittima.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
annamaria
Utente magno
Utente magno
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 1345
Età : 54
Località : Licata
Umore : Allegro, felice
Data d'iscrizione : 22.04.10

MessaggioTitolo: Re: news dal mondo   Mer 29 Ago 2012, 15:13

Condividi questo topic su FacebookSicilia: Micciche' 'spariglia' e spacca centrodestra. Bonus per Crocetta

Roma, 28 ago - E' ancora lui, Gianfranco Micciche', lo 'Sparigliatore', a comporre e dividere il sistema delle alleanze in Sicilia in vista delle elezioni regionali del 28 ottobre. Nell'isola va in onda infatti un nuovo colpo di scena, un 'rewind' che riavvolge il nastro. Tutto torna esattamente, o quasi, come due settimane fa. E mentre il centrodestra si spacca, a sorridere sara' di certo Rosario Crocetta, il candidato del Pd sostenuto da Udc, Api e Psi. Il leader di Grande Sud, che aveva fatto un passo indietro per far convergere il centrodestra sulla candidatura dell'esponente de La Destra, Nello Musumeci, creando malumori tra i papabili candidati del Pdl, ora fa due passi in avanti, spiazza tutti, scarica l'ex presidente della Provincia di Catania e si candida lui a Govenatore della Regione. Lo 'Sparigliatore' - cosi' viene soprannominato in Sicilia l'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio nell'ultimo governo Berlusconi - adesso dunque dovra' unire e non piu' sparigliare. ''Da questo momento - scrive l'esponente del movimento arancione in una nota, con la quale scioglie la riserva - il mio impegno sara' rivolto all'allargamento ulteriore della base politica, gia' molto forte, che mi sostiene''. Ieri, in un comunicato diffuso dal segretario di Grande Sud, Pippo Fallica, si spiegava gia' che ''lo spirito sicilianista che aveva spinto Gianfranco Micciche' a fare un passo indietro non e' stato sposato da Nello Musumeci'', che ''da' l'idea di preferire alla crescita della nostra Sicilia, un accordo con il Pdl, anche senza le garanzie che avevamo chiesto dopo l'esperienza del governo Tremonti-Lega Nord''.In sostanza, Micciche' non avrebbe gradito la piega che stava prendendo l'alleanza su Musumeci.''Forse il premio per aver rinunciato alla candidatura non valeva la candela'', interpretano alcuni maligni a Palazzo d'Orleans. Gli stessi che rimandano anche al noto attrito con Angelino Alfano e aggiungono: ''Troppi sarebbero stati i veti da parte di un Pdl troppo ingombrante che provava a salire sul carro del vincitore''. Secondo alcune fonti parlamentari, Micciche' si sarebbe sentito ''intrappolato''. Dal Pdl, che ''ha messo il cappello sulla candidatura di Musumeci in maniera troppo pesante'', e da Berlusconi, che ''puntava a costruire la sua nuova discesa in campo alle Politiche sulla base della vittoria in Sicilia''. Sara'. Ad ogni modo, non appena il leader di Grande Sud scompagina lo schema, Fli, il Partito dei siciliani (nuovo nome dell'Mpa di Raffaele Lombardo) e il Movimento popolare siciliano lo seguono. I lombardiani e i finiani infatti, che non avevano mai digerito l'ipotesi di un'alleanza con il Pdl, colgono l'occasione delle dichiarazioni di Grande Sud e si dicono pronti a sostenere Micciche'. D'altronde, lo stesso presidente della Camera, Gianfranco Fini, in un'intervista pubblicata ieri sul 'Corriere della Sera', aveva anticipato che i giochi in Sicilia non erano per niente chiusi e che ci sarebbero state delle novita' grosse a breve scadenza. Oggi, con una nota, Gaetano Canzoneri, coordinatore regionale di Generazione Futuro, e Mirko Romano, coordinatore nazionale di Generazione Futuro Universita', propongono un ''ticket Micciche'-Granata o Micciche'-Briguglio''. In sostanza, oggi Lombardo e Micciche', salvo nuovi dietrofront, sono di nuovo alleati come nella prima fase del 2008, ma a parti invertite. Il candidato governatore adesso e' Micciche'. Musumeci, invece, continua la corsa appoggiato oltreche' dagli elettori di Storace, anche dal Pid di Saverio Romano, e dal Pdl, che aveva sposato la sua candidatura. Mossa non apprezzata appunto da Grande Sud. In conferenza stampa, l'esponente de La Destra sottolinea che ''al di la' di una legittima amarezza non ho assolutamente ripensamenti''. Non nasconde di essersi mosso ''su un campo minato, su un terreno cosparso di veleni, odi, livori dovuti alle vicende politiche degli ultimi anni. Ma il tasso di odio era umanamente inimmaginabile''. Racconta di non aver sentito Berlusconi, ''ma Alfano e i rappresentanti degli altri movimenti politici che mi appoggiano. La voce e' stata unanime: 'Andiamo avanti'. Da questo momento smetto di fare il mediatore e lavoro al progetto di governo''. Dall'altra parte c'e' Rosario Crocetta, candidato di Pd, Udc, Api e Psi, che oggi incassa certamente un bonus a suo favore. L'ex sindaco di Gela per ora non commenta, anche se il ragionamento che circola nell'entourage dell'esponente del Pd e' il seguente: si tratta di un fatto non previsto e un centrodestra diviso fa ovviamente meno impressione. Ma a sinistra c'e' anche Claudio Fava, il candidato di Sel. E l'Idv, in Sicilia, nel caso in cui non lo appoggi, potrebbe esprimere un suo rappresentante, che per molti sembra somigliare sempre piu' ad Antonio Ingroia.ceg/vlm



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: news dal mondo   

Condividi questo topic su Facebook
Torna in alto Andare in basso
 

news dal mondo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto 
Pagina 2 di 2
Vai alla pagina : Precedente  1, 2

 Argomenti simili

-
» Widget per inserire notizie Google News nel proprio sito - Topdeskle
» [AVVISO] Problemi tecnici con le news (Google News)
» Qual'è la migliore marca di camion?
» Costruisci la tua flotta e fai rinascere il mondo - Warzone 2100
» Come sarebbe il mondo senza la chimica?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
www.buteraonlinevideo.it :: NEWS-